Magazine

Spinacio

Seleziona un argomento

Fonte: Articolo pubblicato da Valsoia
Proprietà nutrizionali:

Come tutti gli ortaggi a foglie, lo spinacio contiene un'elevata percentuale di acqua (90%): è quindi un alimento di scarso apporto calorico. Sfatato il mito che lo ha eletto a fonte preziosa di ferro (in realtà si deve considerare la biodisponibilità di questo minerale: solo l'1,4% può essere assorbito dall'intestino ed essere utilizzato, il resto va comunque perso) lo spinacio è ricco di cellulosa e quindi aiuta a stimolare le funzioni intestinali. Gli spinaci, inoltre, contengono acido folico, una sostanza utile nella formazione dei globuli rossi, nell'utilizzazione di alcuni aminoacidi e nel favorire il rinnovamento delle cellule dell'organismo.
Per il suo alto tenore di sali minerali, ma soprattutto per gli ossalati che contiene, è infine sconsigliato ai reumatici, ai malati di fegato o di reni, ai diabetici e a coloro che soffrono di infiammazioni alle vie digerenti e urinarie.

Consigli:

Prima di acquistarli accertarsi che le foglie siano verdi ed il loro colore uniforme, che non abbiamo parti scure, ingiallite od appassite, e che i gambi siano forti ed integri. Se hanno lo stelo fiorito ed i cespi pieni di terra, la produzione è scadente. Gli spinaci si conservano in frigo per 2-3 giorni chiusi in sacchetti di plastica, dopo averli accuratamente lavati ed asciugati; si congelano meglio, se lessati e accuratamente strizzati. Per assimilarne al meglio i principi nutritivi conviene consumarli crudi o cotti in poca acqua bollente.

Varietà:

Le varietà più comuni sono: il tipo gigante d'inverno, caratterizzato da foglie grandi e crespe; il tipo viroflay, caratterizzato da un cespo grosso; il tipo riccio di Castelnuovo, che ha foglie tonde e spesse; il tipo merlo nero, che ha foglie non troppo grandi ed arricciate.

Storia:

Ortaggio di origine persiana, sconosciuto ai Greci e ai Latini, lo spinacio fu introdotto in Spagna, dagli Arabi, nel XI secolo; da lì si diffuse in Francia e, in seguito, in tutta l'Europa.

pdf

Seleziona un argomento

Scopri le nuove alternative al formaggio Valsoia

Concorso valido dal 01/09/18 al 28/01/19. Estrazione finale entro il 31/03/2019.
Montepremi 16.500 € (IVA inclusa) Regolamento completo su www.siavalsoiaevinci.it

X Partecipa subito su www.siavalsoiaevinci.it