Magazine

Fermenti probiotici più fibre, un connubio vincente

Seleziona un argomento

Fonte: Articolo pubblicato da Top Salute - Autore: Dott. Roberto Volpe, ricercatore del CNR di Roma
Fermenti probiotici più fibre, un connubio vincente

selezione_valsoiaCon il termine probiotici s’intendono queimicrorganismi vivi che, una volta ingeriti, si dimostrano in grado di svolgere funzioni benefiche per l’organismo. 

Gli yogurt prodotti con microrganismi "probiotici", come il Bacterium bifidum e il Lactobacillus acidophilus, resistendo all'azione dei succhi digestivi, hanno la capacità di arrivare vivi sino all'intestino.
Qui si possono riprodurre contribuendo al miglioramento della salute attraverso il riequilibrio dei batteri presenti normalmente nell’intestino, la cosiddetta flora intestinale.

I probiotioci, oltre a regolarizzare le funzioni intestinali, agendo sul sistema immunitario, sono in grado di aumentare il numero di cellule che producono anticorpi e conseguentemente:

  • rinforzano le difese immunitarie;
  • impediscono la proliferazione dei batteri patogeni competendo con i loro nutrienti e occupando i loro siti di adesione alle cellule intestinali;
  • modulano la risposta infiammatoria.

Per tutte queste azioni benefiche, i probiotici sono indicati come coadiuvanti della terapia medica di quelle patologie che trovano come possibile causa l'alterazione della flora microbica: dalle “semplici” diarree, al colon irritabile fino alle coliti su base infiammatoria (morbo di Crohn, retto-colite ulcerosa), alle vaginiti e alle infezioni urinarie.
Interessante appare anche il risultato dell'interazione tra flora batterica del colon e fibra alimentare, le cui principali fonti alimentari sono i cereali, i legumi e la frutta.

pdf

Seleziona un argomento

Scopri le nuove alternative al formaggio Valsoia

Concorso valido dal 01/09/18 al 28/01/19. Estrazione finale entro il 31/03/2019.
Montepremi 16.500 € (IVA inclusa) Regolamento completo su www.siavalsoiaevinci.it

X Partecipa subito su www.siavalsoiaevinci.it