Magazine

Consigli per l’alimentazione dell'estate

Seleziona un argomento

Fonte: Articolo pubblicato da TOP SALUTE - Autore: Dott. Roberto Volpe, ricercatore del CNR di Roma

In estate non occorre mangiare molto.
Pertanto, dobbiamo privilegiare cibi freschi e leggeri che, oltre ad apportare meno calorie, risultano anche più digeribili.

Ad esempio, possiamo suggerire pasta con pomodoro e basilico, insalata di riso, parti magre delle carni che, comunque, è preferibile limitare a favore di altri piatti proteici ma meno calorici, quali il pesce, le uova (non due insieme e non fritte), i formaggi freschi (ad es., fiocchi, ricotta di mucca, mozzarella di mucca), i legumi in generale e i prodotti a base di soia in particolare (ad es., le polpette o i burger), in quanto la soia è molto ricca in proteine.
Alimenti da privilegiare sono anche gli ortaggi, le verdure, la frutta, gli yogurt.

Idratazione
Una simile alimentazione, oltre a fornire un apporto calorico equilibrato e ottimale, fornisce sali minerali che concorrono, insieme ai liquidi, a reintegrare quelli che perdiamo con il sudore.
In effetti, nella stagione più calda dell’anno, la nostra cute utilizza la sudorazione per disperdere il calore corporeo in eccesso.
Ma se la perdita di liquidi che deriva dalla sudorazione è prolungata e/o eccessiva, possiamo andare incontro a disidratazione. Una risposta dell’organismo a tale evenienza è il senso di sete.

Ma cosa bisogna bere? Innanzitutto acqua, ma non dimentichiamoci che il sudore è costituito anche da una certa quota di sali minerali (soprattutto sodio, cloro e potassio), elementi essenziali per il buon funzionamento del cuore e dei muscoli in generale. Quindi, l’acqua può non essere sufficiente e le bibite, oltre a non apportare sali minerali, essendo dolci, non saziano del tutto la sete.

Decisamente molto meglio vanno i succhi di frutta non zuccherati, il latte (vaccino, di soia), i frullati preparati con questi tipi di latte.
Va ricordato, infine, che le bevande vanno consumate fresche ma non ghiacciate, onde evitare dolori gastrici se non, addirittura, un pericoloso “blocco” digestivo.
Una riduzione drastica va riservata, invece, ai superalcolici, in quanto apportano inutili calorie in eccesso.

I gelati si ma meglio con pochi grassi Infine i gelati, se introdotti nell’ambito di una dieta corretta, possono rappresentare un alimento in grado di vincere il caldo e, inoltre, risultano di facile digestione e assorbimento.

Comunque, anche in questo campo, possiamo fare una scelta che va a combinare gusto e salute, preferendo quelli meno ricchi in grassi, quali ghiaccioli, granite, sorbetti, gelati alla frutta, gelati a base di soia.

pdf

Seleziona un argomento

Scopri le nuove alternative al formaggio Valsoia

Concorso valido dal 01/09/18 al 28/01/19. Estrazione finale entro il 31/03/2019.
Montepremi 16.500 € (IVA inclusa) Regolamento completo su www.siavalsoiaevinci.it

X Partecipa subito su www.siavalsoiaevinci.it