Magazine

Zucca

Seleziona un argomento

Fonte: Articolo pubblicato da Valsoia
Proprietà nutrizionali:

La polpa della zucca ha scarso valore nutritivo, perché è povera di grassi, ricca di acqua (90%) e poco zuccherina; tuttavia, contiene vitamina A, fosforo e calcio. La zucca è ideale per tenere sotto controllo la salute e la linea: 100 grammi di polpa apportano solo 30 calorie.

Consigli:

Per quanto riguarda la conservazione le zucche possono durare anche sei mesi, se intatte e riposte in un luogo asciutto. Per mantenerne il contenuto vitaminico è opportuno cuocerle a vapore, oppure in forno a temperatura media. Molto digeribili se ben cotte, come purea oppure nelle minestre, non risultano invece stimolanti dell'appetito. I semi, che sono tossici per i vermi piatti come la tenia e per gli ascaridi, sono invece innocui per l'uomo.

Varietà:

La famiglia delle zucche comprende specie molto diverse tra loro: lunghe, attorcigliate, a forma di pera o di "salame", gialle o striate, lisce e non. Quelle utilizzate a scopo alimentare sono: le zucche "pepo" (Cucurbita pepo), note come zucchine, che vengono consumate acerbe; le zucche "massime" (Cucurbita maxima), più grandi e con la polpa di colore giallo vivo; le zucche "moscate", dette anche popone (Cucurbita moscata), di forma allungata e con polpa gialla. Anche i fiori della zucca sono commestibili.

Storia:

Le origini della coltivazione della zucca sono lontanissime ed incerte. Alcuni studiosi le fanno risalire ai tempi degli antichi romani che la chiamavano "cucurbita". Secondo altre fonti, furono gli Etruschi a coltivarle, o prima ancora, i navigatori Fenici quando approdarono alle foci dei fiumi italici. Sia Discoride che Plinio chiamavano la zucca "il refrigerio della vita umana, il balsamo dei guai". Altre fonti rintracciano le origine delle cucurbitacee nell'America centrale, da dove vennero introdotte in Europa nel XVI sec. Una curiosità: nella tradizione contadina era uso tenere in casa una zucca come soprammobile, quale auspicio di felicità ed abbondanza.

pdf

Seleziona un argomento

Scopri le nuove alternative al formaggio Valsoia

Concorso valido dal 01/09/18 al 28/01/19. Estrazione finale entro il 31/03/2019.
Montepremi 16.500 € (IVA inclusa) Regolamento completo su www.siavalsoiaevinci.it

X Partecipa subito su www.siavalsoiaevinci.it